Al termine del progetto i principali risultati attesi sono i seguenti:

  • eliminazione di A. altissima dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia;
  • miglioramento dello stato di conservazione degli ecosistemi e degli habitat naturali attraverso l’eliminazione della specie invasiva più dannosa del Parco;
  • individuazione di una strategia innovativa eco-compatibile e sostenibile, efficace per l’eradicazione e il controllo dell’ ailanto e di altre specie invasive, in grado di aumentare l’efficacia degli erbicidi e minimizzarne l’uso mediante applicazioni a basso volume nel fusto;
  • tutela dell’ambiente e della salute umana dai rischi derivanti dall’ esposizione agli erbicidi;
  • riduzione dell’impatto negativo e della diffusione della specie invasiva più dannosa;
  • creazione di una mappa dell’ infestazione di A. altissima nel Parco;
  • incremento della conoscenza della popolazione e degli operatori del settore attraverso un sito web che mostri i contenuti del progetto, gli obiettivi e le attività, seminari, opuscoli e pannelli informativi, partecipazioni a congressi, pubblicazioni scientifiche, formazione sul campo;
  • diffusione di tematiche sulla conservazione della biodiversità, specie vegetali invasive esotiche e gestione sostenibile delle infestanti;
  • diffusione dei risultati attraverso stampa e TV.